RIGNANO Paddock & Dintorni - Master Beta

Vai ai contenuti

Menu principale:

RIGNANO Paddock & Dintorni

INFO

 


 
 

17 Ottobre 2014


Paddock & dintorni
Beta Day 2014


Se lo scorso anno la presenza di Vittorio Brumotti aveva richiamato moltissime persone, in questa edizione 2014 il record è stato ritoccato.

 
 
 
 

Presenti per il trial oltre al Factory Team Trial, anche il Team Centro Italia, il Team 3D.

 
 

Per l’enduro il Factory Team Enduro ed il Team Costa Ligure Beta Boano.

 
 

Motorally rappresentato dal DIRT Racing.

 
 

Inoltre stand con i mezzi 2015, lo stand Liqui Moly, nuovo partner dei lubrificanti utilizzati da Beta.

 
 

Viaggio nella storia beta con la Tr34 (1989), Zero (1993) e Techno (1994).



 
 

Moltissimi i mezzi messi a disposizione da Beta per i test, più di dieci i minitrial elettrici con il debutto della nuova versione con ruote da 20”.

 
 

Festa per i Team 3D e Centro Italia.


 
 

Non è mancata la presenza di enduristi in gara, i più noti sono stati Johnny Aubert e Oriol Mena hanno  percorso un giro per poi prepararsi alle gare spettacolo dell’enduro.

Mena ha alternato passaggi “gialli” a quelli “verdi”, mentre Aubert ha optato per gli ostacoli della Tr4 chiudendo il giro a 6 punti, sei passaggi a zero, un uno e un cinque alla settima zona dove, al primo tentativo, ha accusato il massimo delle penalità per poi passare a zero nel tentativo immediatamente successivo.

 
 

A supportare Aubert e Mena gli amici dei team enduro Beta, con Ivan Zanone che, ha svolto il ruolo di consigliere ed assistente.

 
 

Presenti a diverse ISDE enduro, a Rignano hanno corso anche Alessandro Merlo (patron di Blackbird, marchio produttore di adesivi) e Renzo Simonetti.


 
 

Quasi 400 coperti per il servizio ristoro dedicato a concessionari, addetti ai lavori e piloti Beta, a curare il servizio lo staff della Caffetteria l’Isola di Rignano sull’Arno.

 
 

Lavoro intenso e senza sosta al tavolo iscrizione, anche in questo caso si è superato i 400 iscritti.

 
 

Preparazione con grande spiegamento di uomini dello staff Beta, qui ritratti Marco Morgione (responsabile marketing e comunicazione) e Nicola Pastro (commerciale) intenti  a fissare gli striscioni.

 
 

Con la battuta sempre pronta Paolo Bonechi si è autonominato Mister Beta.

 
 

Mascotte per il Team Locca Miglio, un pupazzo griffato Beta.



 
 

Festeggiamenti finali per Gianmaria Julita. Davide Coppi ha estratto la bottiglia d’acqua per rinfrescare l’amico.

 
 

Spettacolo da parte dei campioni Beta applauditissimi dal numeroso pubblico.

Aubert ha vinto le due manche dell’enduro spettacolo conquistando uno speciale trofeo…un prosciutto! Prelibatezza molto apprezzata dal francese.

Premi alimentari anche per Correia e Philippaerts giunti alle spalle di Aubert.

 
 

Area trial spettacolo con impegnati i nostri Marco e Pietro Fioletti, Francesco Cabrini (tutti del Team 3D), Jaime Busto e Quentin Carles de Caudemberg.

 
 

Risalita della pianta per Jaime Busto, un numero di alta classe inventato da Toni Bou.

 
 

Timidi e di poche parole, si sono scatenati in sella alle loro bike trial e alla minitrial elettrica Gerard Trueba e Carla Reballè, Trueba si è anche esibito in un 360 con il piede sulla ruota anteriore.

 
 

Riscaldamento pre gara per Emiliano Bisogno.

 
 

Supporters per Mattia Piana e Simone Lissa.

 
 

Match Point tra Stefano Fiorini e Andrea Costa, l’agonismo come potete notare era alle stelle…

 
 

Anche i campioni sbagliano, ecco il cinque di Johnny Aubert alla zona 7.

 
 

Efficientissimo il servizio assistenza Beta, Cristiano Lelli scivolato alla zona 7 rompeva il tubo frizione, pochi minuti e poteva ripartire, anche se i cinque punti sono poi risultati fatali per il successo di giornata.

 
 

Debutto per il neo campione del mondo Davide Soreca in sella alla RR 250 a due tempi.

 
 

Giacomo Redondi non ha potuto partecipare visto che in settimana si è sottoposto ad un intervento al mignolo per ridurre una frattura, si è divertito a fare i video e le foto agli amici impegnati nelle due manche spettacolo.

 
 

Lunghe code per gli autografi dei campioni, impegnati a firmare centinaia di poster.

 
 

Prova di carattere per Matteo Marenghi, dopo essersi fratturato ulna e radio in allenamento ha dovuto saltare la prova di Forno d’Ono ma a Rignano ha partecipato nonostante un giorno di allenamento.

 
 

Maglietta celebrativa scherzosa per Massimo Livera, preparata dagli amici del motoclub per la vittoria della classe 4 Tempi.

 
 

Passatempo per la mamma di Micol Bettinotti.

 
 

Sabato ludico per i piloti del Team Centro Italia, un pallone e subito ci si scatena.

 
 

Premiazioni finali sotto la tenda del Team Enduro Factory con il pubblico comodamente seduto al di fuori della struttura.

 
 

Giacomo Redondi non ha potuto partecipare visto che in settimana si è sottoposto ad un intervento al mignolo per ridurre una frattura, si è divertito a fare i video e le foto agli amici impegnati nelle due manche spettacolo.

 
 

Premi speciali per gli Juniores, un trofeo in legno ideato da Giovanni Piana papà di Mattia.

 
 

Estrazione finale con felpe, zaini e portachiavi.

 
 

Momento clou della giornata quello dell’estrazione delle minitrial elettrica e pit bike offerte da Betamotor.

Baciati dalla fortuna sono stati Maurizio Diemmi (pit bike) e Salvatore Scoppelliti (minitrial), con quest’ultimo che è partito a manetta dopo pochi istanti.

 
 

Ci vediamo nel 2015!!!

 
 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu