MEZZANA 2015 completo - Master Beta

Vai ai contenuti

Menu principale:

MEZZANA 2015 completo

INFO

 


 
 

7 Maggio 2015


Masters Mezzana Mortigliengo
Commento completo e Paddock & dintorni


 
 

7 Maggio 2015


Masters Mezzana Mortigliengo
Commento completo e Paddock & dintorni


L’esperto staff del Motoclub Valli Biellesi ha curato la regia della seconda prova del Masters Beta 2015 che, ha visto 60 appassionati del marchio di Rignano sull’Arno impegnati lungo il percorso di Mezzana Mortigliengo.

Un lungo e scorrevole trasferimento di 9 km, con fondo sempre umido e sabbioso che crea sul pilota e moto un’ “impanatura” di sabbia e fango molto resistente, sono state le caratteristiche della giornata.

Fortunatamente il maltempo previsto non ha colpito Mezzana, permettendo di godere appieno del lavoro svolto dai tracciatori Massimo Livera, Enrico Terzi, Tiziano Rocco e Marco Rodighiero.

La novità 2015 che permette di partire dalle 9:30 alle 12, con termine utile per tutti alle 16, ha creato qualche piccola coda sotto la pedana di partenza, dato che in molti hanno scelto di partire alle 9:30, situazione non verificatasi in zona dove, i piloti non hanno mai trovato più di 3 – 4 piloti a precederli.

Di ritorno dalla trasferta iridata in Giappone, Filippo Locca è stato il rappresentante della Tr1 in questa prova del Masters.

Apripista per i compagni di Team Pignocco e Coppi, Filip parte male con un tre alla prima sezione cui fa seguire un cinque (zona 5) ed un uno, puntando sempre ad affrontare le sezioni con tecnica no stop.

Dopo questo avvio in salita, il piemontese del Team Locca si concede un solo appoggio nella tornata centrale e tre in quella conclusiva, terminando con 22 bonus e uno score di -9.

Gara al fotofinish nella Tr2.
Marco Pignocco del Team Locca Miglio conduce per due terzi di gara, con un vantaggio di quattro punti su Sergio Piardi (VT Team), vincitore della prova inaugurale.
La tornata finale però ribalta il risultato, Piardi chiude a zero e grazie ad 11 bonus contro i dieci di Pignocco si ritrova in assoluta parità, la discriminante dei passaggi netti vede prevalere Piardi con 21 contro i 15 dell'avversario.
Recordman di sezioni chiuse con tecnica no stop (12), Davide Coppi (Team Locca Miglio) per quattro punti non riesce ad inserirsi nella lotta per il gradino più alto del podio, dovendosi accontentare del terzo di giornata.
Dopo due appuntamenti Piardi conduce a punteggio pieno, inseguito da Coppi e Marco Pedrinazzi del Team 3D.

Ripartiranno in completa parità i giochi per il successo finale nella Tr3.
Marco Bosio (Amc Gentlemen) è oro di classe con il record di passaggi no stop (16) e – 6 come score finale.
Argento per Fabio Clerico del Team Locca Miglio che, in questa occasione si scambia di posizione con Bosio terminando con 3 punti e 15 bonus.
Specialista dei monomarca Maurizio Diemmi (19 pt. 12 bonus) potrebbe scrivere dei libri su come fare a rimanere sul podio per così tanti anni.
Il portacolori del Motoclub Crociati continua, nonostante riesca ad allenarsi saltuariamente, a battere giovani che nemmeno erano nati quando lui dominava nei monomarca trial.
Doppia leadership nella generale con Bosio e Clerico a 37 punti seguiti da Diemmi con 30.


Dopo aver dominato nella prova inaugurale, Roberto Prina (Amc Gentlemen), a Mezzana Mortigliengo ritrova due avversari che sfida nel Campionato Regionale Piemontese.
Marco Quartagno del Motoclub Domo '70 e Enzo Rolle del Valli del Canavese  concludono entrambi con una penalità e 23 passaggi no stop, interessante è notare che l'errore è stato per entrambi commesso alla sesta prova.
L'assoluta parità di punti ha quindi visto come discriminante il tempo totale di gara con Quartagno che chiudendo con un tempo inferiore di ben un’ora vinceva su Rolle.
Piccole sbavature nella Tr4 fanno perdere posizioni, così cinque punti e tutte le zone terminate senza fermata non sono sufficienti a Roberto Prina (Amc Gentlemen) per bissare il successo di Boario.

Dopo due tappe Prina conduce con 37 punti seguito da Mauro Girello (Team BM Racing) lontano cinque lunghezze e Giuliano Fobelli del Domo '70 con 24.


Bis per Sara Rivera nella femminile, che vede le ragazze impegnate nel percorso contraddistinto dalle frecce gialle.
La portacolori del Motoclub della Superba termina con 21 punti e 13 passaggi no stop, davanti ad un'altra ligure, Eleonora Marrè (37 pt), compagna di club, che punta molto sui bonus collezionandone 14.
Chiude un podio completamente ligure e occupato da pilotesse del Motoclub della Superba Micol Bettinotti con 58 punti scontati di 8 bonus.
Podio fotocopia anche nella generale di Trofeo con Rivera leader a punteggio pieno, seguita a sei lunghezze dalla Marrè e a dieci la Bettinotti.

Basterebbe un copia ed incolla per descrivere l'ennesima cavalcata vincente di Vittorio Rolandi nella Tr5.
Il portacolori del Motoclub Stresa partiva (per lui) male, posando un piede nelle prime due zone; prontamente ripresosi, non sbagliava più e con 23 passaggi no stop ed appunto 2 errori chiudeva a -21.
Argento nella prova piemontese di Giaveno dello scorso anno, anche nel 2015 Marco Bocca (23 bonus e -13 pt) del Motoclub Gentlemen di Pinerolo, replica quel risultato   con Antonio Carvelli (21 bonus e -7 pt) del Valli del Canavese bronzo, anch'egli nella stessa posizione di Giaveno 2014.
Già dieci i punti di vantaggio di Rolandi su Antonio Orbaniello (Mc Giaveno) e dodici sul Andrea Scaciga (Domo '70) e Daniele Venturelli (Mc Alta Val Formazza).


Podio completamente colorato Motoclub della Superba quello della Vintage, Franco Pesce con la Tr34 1989 bissa il successo di Boario chiudendo a -3 e 23 passaggi no stop che, varrebbero il quinto posto nella Tr5.
Classe 1988 invece la Tr34 per Valerio Battistini, il quale paga molti punti nella sesta ed ottava sezione terminando a 30 con 16 passaggi senza interrompere l’azione.  

Secondo successo stagionale e risultato che gli avrebbe permesso di entrare nella top ten della Tr4 per Cristiano Lelli del Motoclub Taro Trial, nuovamente vincitore nella Juniores B, 18 passaggi dinamici ed uno score di un solo punto per il bolognese.
Lombardia argento con Matteo Marenghi (48 pt.) del Rio Lanza, autore di undici passaggi no stop, salito di categoria in questa occasione dalla Juniores C.
Generale quindi con Lelli a 40 e Marenghi con 17 punti.

Cinque sezioni (la 1,2,3,4 e 8) degli adulti quelle affrontate dagli Juniores C ed E.

Nella classe maggiore punteggi bassissimi per il vincitore Tommaso Laghi (Team Centro Italia), il quale consegna tre cartellini rispettivamente con 2, 4 ed 1 punto cui si sommano 14 passaggi no stop.
Va a Mattia Piana (Team Locca Miglio) l’argento di giornata che chiude 6 bonus e 45 punti.
Allunga Tommaso Laghi che con 40 punti guida la generale davanti a Mattia Piana (30) e Matteo Marenghi (17).

New entry per la Juniores D quella del fiorentino Matteo Vegni portacolori del Motoclub Am Colli Fiorentini, alla prima gara in quel di Mezzana.
Forte dell’esperienza acquisita in due anni di gare, Simone Lissa (25 pt.) del Team Locca Miglio vince terminando 12 sezioni su 15 con tecnica no stop  seguito da Vegni con 2 bonus e 56 punti.

Il giro di boa del Masters 2015 avverrà al Pro Park di Ceranesi, sulle alture che circondano Genova il secondo weekend di Giugno.




CLASSIFICA

CLASSIFICA CAMPIONATO TR

CLASSIFICA CAMPIONATO JUNIORES

 
 

Paddock & dintorni


Nuova location per la partenza della prova di Mezzana Mortigliengo, l’area dell’As Mezzanese in questo periodo è in ristrutturazione, così il Valli Biellesi ha spostato al Circolo il laghetto la partenza.


 
 

Il servizio ristoro ha visto la collaborazione dello staff del Circolo il laghetto insieme a quello dell’AS Mezzanese, non sono mancati così piatti caldi e l’ottima carne alla griglia.


 
 

Duro e lungo il lavoro per ripristinare il percorso di gara che per via della folta vegetazione richiede un intenso lavoro di ripristino ad ogni manifestazione, è stato proprio Alfio Serafia  primo cittadino di Mezzana Mortigliengo a ringraziare gli organizzatori che, con il loro lavoro mantengono aperti i sentieri.

 
 

Presente a garantire l’assistenza Beta Niccolò Funaioli, tecnico Betamotor, che già da sabato in tarda mattinata è presente sul campo di gara per assistere i piloti.


 
 

Si allunga la lista delle ragazze in gara con Micol Bettinotti, Eleonora Marrè, Claudia Pifferi e Sara Rivera.


 
 

Raggi rivestiti con un foglio di fibra di Carbonio per Adolfo Monteferraio, giudice in questa occasione e tra i pionieri del nostro sport.


 
 

Debutto al masters del Team The Glafaz creato dai fratelli Matteo e Davide Marenghi che, hanno ideato un inedita grafica a base bianca con particolari gialli, chi volesse seguirli lo può fare attraverso facebook dove gestiscono un gruppo dove condividono e creano video goliardici.


 
 

Assistiti dalla concessionaria Motomania di Crevadossola, Marco Quartagno e Vittorio Rolandi hanno conquistato rispettivamente l’oro nella Tr4 e 5.  

 
 

Prima premiazione per Masterselfie, con i piloti e gli addetti ai lavori che dopo essersi scattati una foto con la fotocamera di Master Organizzazione, vedono la loro immagine pubblicata sulla pagina ufficiale di facebook del Trofeo e sui siti www.masterbeta.it e www.infotrial.it.

Ad ottenere più “mi piace” è stato il selfie di Davide e Maurizio Diemmi, con a seguire la famiglia Piana (assente mamma Chiara che pochi giorni prima ha dato alla luce il piccolo Emanuele) ed infine Eleonora Marrè e Renato Cella, i quali hanno ricevuto un premio in legno prodotto dalla Nuova GA con il logo Masterselfie.

 
 

Trepidante attesa davanti ai monitor per capire chi era il vincitore nella Tr2, con Piardi e Pignocco in attesa del verdetto finale.



 
 

Tifoseria per Simone Lissa con lo zio ed un amico a seguire il giovane pilota.

 
 

Speciale e geniale il portapenna per le tabelle dei giudici, ricavato con un tubo e collari per impianti elettrici.

 
 

Tra i piloti più spettacolari Filippo Locca ad una richiesta di superare un ostacolo a ruota alta ha risposto così…

 
 

Oltre a Filippo Locca, un altro Locca si è presentato al via con la tessera Member, Piero, papà del pluri campione italiano.

 
 

Momento relax per Luca Leonelli che, si è esibito in questo salto in attesa che il padre Claudio terminasse la zona otto.

 
 

Appassionato di biciclette oltre che di trial, Mauro Girello ha montato questo particolare per evitare che la manopola possa muoversi verso il centro del manubrio.


Ci vediamo al Pro Park di Ceranesi il 14 Giugno.

 
 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu