GIAVENO 2014 lungo - Master Beta

Vai ai contenuti

Menu principale:

GIAVENO 2014 lungo

INFO

 


 
 

14 Maggio 2014


Finalmente il sole!!!
Giaveno Commento completo


Il Centro Sportivo “Amici del Calcio” di Giaveno ha accolto il circus del Masters Beta 2014, per il secondo dei cinque appuntamenti in programma.

Una splendida giornata di sole ha caratterizzato la giornata di trial curata dal Motoclub Giaveno, il quale ha preparato otto sezioni da ripetersi tre volte (sei per gli juniores), lungo la strada che costeggia il torrente Sangone, utilizzando aree già testate in occasione del Tricolore che qui, ha fatto tappa tre volte nell’ultimo decennio.

Zone tecniche e selettive quelle disegnate dai tracciatori Silvio Oddone, Mauro Bolla, Gianni Fusaro, con sottobosco ricco di pietre dal notevole grip e passaggi su terra.

Inizio in salita per Filippo Locca, unico Tr1 che, nella prime tre sezioni caricava il cartellino di due cinque banali.

Dopo questo difficile avvio, il piemontese del Team Locca che, affrontava la prova di Giaveno con l'obbiettivo di allenarsi per il No Stop iridato, recuperava consegnando cartellini carichi di passaggi netti e ricchi di bonus.

Nuova gara a senso unico per Davide Zaccagnini (19 pen. Categoria Tr2) portacolori del neonato Team Centro Italia, il laziale collezionava sei bonus, andando a vincere con ampio margine sulla coppia del Team Locca Miglio, formata da Gianmaria Julita e Davide Coppi, i quali anche in questa occasione prediligevano la fermata nell'affrontare le zone, concludendo nell'ordine con 41 penalità e 1 bonus (Julita) e 46 punti e due bonus Coppi.
Dopo due appuntamenti Zaccagnini è a punteggio pieno con Julita e Coppi all'inseguimento.

Nella Tr3 partiva malissimo Stefano Fiorini (Mc Taro Trial) andando a collezionare ben 2 cinque nelle prime due sezioni.
Prontamente ripresosi, con uno zero alla tre, il bolognese nelle restanti zone non cadeva più nel massimo punteggio e con 7 bonus chiudeva a 16.
Con il 50% di sezioni chiuse no stop (come il 4° classificato Marco Bosio), Andrea Costa (Team BM Racing) vedeva sfumare la vittoria per due punti, mentre Massimo Ceschetti del Team Locca Miglio (8 bonus) segnava 24 penalità totali.
Dieci punti di vantaggio per Stefano Fiorini dopo Giaveno, a 30 troviamo Marco Bosio (Team BM Racing) e Fabio Clerico (Team Locca Miglio) con 24.

Solita lotta a due per il primato della Tr4, in questa occasione Fabrizio Barre (Amc Gentlemen) grazie a 23 passaggi no stop, faceva segnare -21, risultato che gli permetteva di pareggiare i conti con il compagno di Club Roberto Prina (-19), oro nella prova di Ceriale.
A comporre il podio interamente Gentlemen era Fabio Comba (-14), autore di 19 passaggi no stop.
Ripartiranno a pari punti da Berceto Barre e Prina ora appaiati a 37, con Mauro Girello (Team BM Racing) lontano sette lunghezze.

Vincitore della speciale classifica dedicata ai piloti che prendono il via nella Tr4 in sella alla 4 Tempi, anche a Giaveno, era Massimo Livera, il biellese del Motoclub Valli Biellesi da due anni campione Masters Beta, punta così al tris.

Bis per Eleonora Marrè nella femminile, che vede le ragazze impegnate nel percorso contraddistinto dalle frecce gialle.
La portacolori del Motoclub della Superba terminava con 60 punti e 7 passaggi no stop, davanti ad un'altra ligure, Micol Bettinotti (Motoclub Stella Corse 94 pt. e 3 bonus).
Nel Trofeo il podio dopo 2 dei 5 appuntamenti vede Eleonora condurre con Micol a ruota.

Serratissima la lotta per la vittoria della Tr5, la quale veniva decisa solo con la verifica del tempo totale di gara.
Ben 6 i piloti che ottenevano 24 bonus, con i primi cinque racchiusi in 2 penalità!!!

Forte di tanti anni di gare, Vittorio Rolandi del Motoclub Stresa per 15 minuti in meno, riusciva a superare Marco Bocca del Motoclub Gentlemen di Pinerolo, con Antonio Carvelli del Valli del Canavese bronzo per aver posato un piede alla seconda zona del primo giro.
Rolandi, Antonio Orbaniello (Mc Giaveno) e Oscar Valentino Moschini (Amc Gentlemen) i primi di classe.

Nuovi arrivi nella Vintage, con Vincenzo Ciancia (Mc Taro Trial) in sella alla Beta 240 con doppio ammortizzatore, recordman di passaggi no stop (24).
Il modenese  chiudeva il primo giro a zero, cui faceva seguire il secondo a 2 e il 3° a 1.
Per Valerio Battistini (Motoclub della Superba) 4 penalità e 23 passaggi no stop, bronzo per Euro Guermandi (Mc Taro Trial), campione in carica, con 23 bonus e 5 punti.

Tre zone in comune con gli over 16 e tre dedicate per gli Juniores, da ripetersi tre volte.

Nel percorso verde quello affrontato dagli Juniores A, si riconfermava il portacolori del Team 3D Marco Pedrinazzi (10 pt. 8 bonus).
Il lombardo dopo un primo giro nel quale doveva rispondere agli attacchi di Francesco Marchetti  (28 pt. e 6 bonus) del Team Centro Italia, nelle tornate successive segnava un totale di sei punti, andando così a vincere con ampio margini sugli inseguitori.
Bronzo per un altro portacolori del Team Centro Italia, Federico Strocchio due bonus e 56 penalità totali.
Pedrinazzi resta leader a punteggio pieno.

Juniores B a Cristiano Lelli del Motoclub Taro Trial, ingaggiava una sana competizione con Francesco Castagnola (Mc della Superba), i due viaggiano appaiati per due terzi di gara.
Nella tornata finale Lelli posava un piede in meno e con 11 bonus (9 quelli del ligure), replicava il risultato di Ceriale.
Identiche posizioni le troviamo nella graduatoria di Trofeo.

Altra vittoria che veniva decisa all’ultima zona era quella della classe Juniores C, Alex Brancati giovanissima portacolori del motoclub della Superba e Matteo Marenghi (Mc Rio Lanza) per tutta la gara viaggiavano con punteggi molto bassi, Alex era la migliore in zona, mentre Matteo terminava tutte le zone senza fermarsi ottenendo 18 bonus, - 14 e -11 i rispettivi punteggi finali.
Identico podio anche per ciò che riguarda la graduatoria del Trofeo Masters Beta classe Juniores C.

Un paio d’ore al cardiopalma quelle della Juniores D, tre pilotini impegnati a non sbagliare, ottenere tutti i bonus possibili ed essere veloci a concludere la gara!
Stress al massimo per questi giovanissimi che, concludevano tutti con 18 bonus!
Tommaso Laghi del Team Centro Italia risultava il più veloce e consegnando tre cartellini senza errori si assicurava la vittoria, un punto per Mattia Piana (Team Locca Miglio) e Salvatore Scopelliti del Motoclub della Superba, fatto segnare per entrambi alla zona 2 del primo giro, li metteva nuovamente a pari merito, così a decretare il secondo posto era il cronometro che segnava tre minuti in meno per Mattia.

E chiudiamo con la Juniores E, classe che vede le Beta monomarcia la via, Simone Lissa del Team Locca Miglio e Riccardo Lelli del motoclub Taro Trial, replicano i risultati della prova di Ceriale,  chiudendo rispettivamente con 2 punti e 14 bonus (Simone) e 32 punti e 9 bonus Riccardo.

Giro di boa del Masters 2014 sarà la prova di Berceto (Pr), in programma il 29 Giugno.



CLASSIFICHE

CLASSIFICHE CAMPIONATO TR

CLASSIFICHE CAMPIONATO JUNIORES


ALBUM FOTOGRAFICO

 
 

Paddock e dintorni

Inizio di gara difficile per i piloti delle classi Tr3 e Tr2, le prime zone respingevano molti big, qui ripresi alla 2.

 
 

Presenza fissa quella di Niccolò Funaioli, tecnico Betamotor, che già da sabato in tarda mattinata è presente sul campo di gara per assistere i piloti.

 
 

“La passione spesso conduce a soddisfare le proprie voglie”, così recitava Fabrizio de Andrè in una celebre canzone.

E' la passione che ha condotto Roberto Prina a Giaveno con due dita rotte la settimana prima, il secondo posto dimostra quanto sia determinato e appassionato il pilota piemontese.

 
 

Trial in rosa presente con Alex Brancati, Micol Bettinotti ed Eleonora Marrè.


 
 

Basta poco per scatenare i piloti, ecco un impennata in zona per rendere più spettacolare la foto.Unico particolare...qualcuno dopo ha messo un piede a terra!!!


 
 

Grande passione anche per Moreno e Stefano Fiorini che, hanno caricato tutto nella macchina.



 
 

Amaro ritorno a casa per alcuni partecipanti, che si sono ritrovati con il portafoglio vuotato dai soliti ignoti, intruffolatisi nei mezzi al paddock.

 
 

Ampio utilizzo dei seguidores alla zona 2, qui ripresi mentre aspettano che un volontario tenti la pietra finale.

Ci vediamo a Berceto.

 
 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu