FORNO D'ONO 2014 lungo - Master Beta

Vai ai contenuti

Menu principale:

FORNO D'ONO 2014 lungo

INFO

 


 
 

9 Settembre 2014


Prova superata!!!
Articolo completo e paddock & dintorni


Duplice impegno superato brillantemente dal Motoclub Collebeato, organizzatore della quarta tappa del Masters Beta e della Motocavalcata delle Pertiche.

Il duro lavoro di preparazione di un percorso per la motocavalcata (durata quasi 4 ore), unito alla tracciatura delle 9 sezioni per la gara del Masters, è stato in parte reso vano il sabato sera da una pioggia insistente che si è abbattuta su Forno d’Ono, rendendo il terreno particolarmente pesante.

Nonostante questo, mettendo a frutto l’esperienza maturata in tanti anni di organizzazione, gli uomini capitanati da Valerio Cellati, hanno predisposto prove con livello di difficoltà in crescendo, utile a prendere confidenza con il sottobosco ricco di pietre e terreno viscido, pietre inumidite dall’acqua del torrente Degnone con gran finale alla zona nove costruita con tronchi.

Il sole della domenica poi ha asciugato il terreno concedendo ai partecipanti una splendida giornata.

Nove prove e tre giri per gli over 16, una in meno per gli Juniores A e B, mentre 6 per le restanti categorie.

Cresciuto agonisticamente al Masters Beta, Giacomo Saleri è stato l'ospite Tr1 della prova di Forno d'Ono.
Il bresciano non ha voluto mancare alla gara preparata da Valerio Cellati, talent scout che ha visto crescere nel suo vivaio piloti come Giacomo, Michele Orizio, Samuele Zuccali e Matteo Cominoli, tanto per citare i più noti.

Vittoria facile per il portacolori del Team 3D, autore di un ultima tornata a zero, dopo le sette ed una penalità dei giri precedenti, risultando anche il recordman come passaggi no stop (24 su 27 e uno score di -16).

Assente il leader della Tr2, Davide Zaccagnini (Team Centro Italia) e Davide Coppi (Team Locca Miglio), quest'ultimo a seguito di un infortunio ad un braccio patito durante il CITO di Lanzada, Gianmaria Julitta (Team Locca Miglio) è secondo solo a Saleri, terminando con 5 bonus e 10 punti totali.
Davide Delucchi (Team Francesco Iolitta Racing) ottiene 5 bonus che. gli permettono di terminare a 45 penalità, seguito da Marco Pignocco del Team Locca Miglio; per il piemontese 2 sezioni no stop e 73 punti.

Completamente rivoluzionata la generale dopo questa tappa, Julitta è leader, seguito da Zaccagnini, al terzo posto si insedia Delucchi con Coppi che scivola al quarto, ma c'è da considerare che il regolamento permette lo scarto del peggior risultato (o assenza).

Secondo successo consecutivo per Andrea Costa del Team BM Racing nella Tr3.
Il giro centrale a zero, e i restanti entrambi a due e il record di passaggi no stop (12), permette al piemontese di cogliere una preziosa affermazione che, lo porta, considerando lo scarto, a pari punti con Stefano Fiorini (Mc Taro Trial) secondo con un totale (scontato dei 9 bonus) di -1 penalità, bronzo per Marco Bosio, compagno di team del vincitore.

Generale quindi con Fiorini leader, seguito da Marco Bosio e Andrea Costa.

Rignano decreterà quindi il vincitore tra Fiorini e Costa del Masters 2014 classe Tr3.

Nemici in zona ed amici fuori dalle fettucce i tre piemontesi mattatori della Tr4, Fabrizio Barre, Roberto Prina entrambi del Motoclub Gentlemen's e Mauro Girello portacolori del Motoclub Val Varaita, ad ogni occasioni ingaggiano una bellissima lotta per la vittoria.

Per la terza volta a colpi di bonus e passaggi a zero, Barre prevale su Prina, grazie ad un punto contro i due dell'avversario, per entrambi ben 27 sezioni affrontate con tecnica no stop.
Tre sbavature in zona e 26 bonus per Girello.

In campionato Barre guadagna tre punti su Prina con Girello saldamente terzo.

Inserite nel percorso contraddistinto dalle frecce gialle, Eleonora Marrè (Mc della Superba 40 pen. 11 bonus) e Micol Bettinotti (Mc Stella Corse Casarza Ligure 86 pen. 2 bonus) terminano in settima ed ottava piazza di classe.

Per Eleonora quindi la matematica certezza di essere la vincitrice del Masters Beta 2014 categoria Femminile.

Tenterà di chiudere con 100 punti Vittorio Rolandi (Mc Stresa), in sella alla Evo 4 tempi, il piemontese domina la Tr5 conquistando la matematica certezza del titolo 2014 di classe.
Con 1, 0 e 2 punti rispettivamente uniti a 26 passaggi no stop, il piemontese chiude a – 23, ben 11 penalità in meno di Roberto Daniele del Mc Trial Valchiampo a pari passaggi no stop.
Bronzo per Daniele La Croce (Mc Gentlemen's) che ora si ritrova quarto in campionato ad un punto da Oscar Valentino Moschini (Mc Gentlemen's) settimo in questo appuntamento e Antonio Orbaniello (Mc Giaveno) a tre, secondo nella generale.

Tre gare ed altrettanti successi per Vincenzo Ciancia del Motoclub Taro Trial (-6 e 24 bonus) nella Vintage, portando in gara un mezzo a due ammortizzatori, quando gli avversari conducono le Tr34 e 35 con sospensioni e ciclistiche più performanti.
Valerio Battistini centauro del Motoclub della Superba supera 17 sezioni con conduzione no stop arrivando a chiudere a 14.
Bronzo per Rino Sandrolini, vincitore del titolo 2012 Vintage, iscritto allo stesso motoclub di Ciancia.

Ad una prova dal termine (rimane sempre da scontare lo scarto), Battistini resta tabella rossa con Ciancia che risale in seconda posizione e Euro Guermandi (Mc Taro Trial) in terza.

Impegnati in una prova in meno gli Juniores A e B possono tranquillamente essere messi a confronto con gli over 16.

Marco Pedrinazzi (Team 3D), già matematicamente vincitore del Trofeo 2014 della Juniores A è sempre solo in gara ma, paragonando i suoi parziali con quelli della Tr3 lo troveremmo vicinissimo  al podio.

Non sfigurerebbe nemmeno il giovane Cristiano Lelli (13 pen. 13 bonus), il quale a Forno d'Ono raggiunge la matematica certezza del successo nella Juniores B, conquistando il quarto oro in altrettanti appuntamenti su Francesco Castagnola del Motoclub della Superba, il quale chiude con 8 bonus e 34 punti.

Altro titolo assegnato con una giornata d'anticipo quello della Juniores D con Tommaso Laghi (Team Centro Italia), autore di una prova maiuscola terminata a -8, con all'attivo 16 passaggi senza stop.
Ad accompagnare sul podio il toscano sono Salvatore Scoppeliti (Team Centro Italia 19 pen. 8 bonus) e Mattia Piana del Team Locca Miglio che termina a 34 e 7 bonus.

Al primo anno di gare entrambi i protagonisti della Juniores E.
Simone Lissa coglie il quarto successo in altrettanti appuntamenti, regalando anche in questa stagione al Team Locca Miglio un titolo nel Masters.
Argento per il genovese Federico Bergamasco del Motoclub della Superba.

Ormai definitiva la graduatoria di Trofeo con Lissa seguito da Riccardo Lelli (Mc Taro Trial).


CLASSIFICHE

CLASSIFICA CAMPIONATO TR

CLASSIFICA CAMPIONATO JUNIORES

GALLERIA FOTOGRAFICA



 
 

Paddock e dintorni

Nuova location per la partenza, presso l’area gestita dalla locale polivalente, con servizio ristoro curato dalla Pro Forno.

 
 

Presenza superiore a quanto previsto per la Motocavalcata delle Pertiche, dato che, in questa stessa data erano a calendario altre quattro manifestazioni. Più di 90 gli appassionati.

 
 

Presente alla manifestazione uno dei massimi esperti del Motoalpinismo, Giulio romei membro della Commissione Ambientale FMI e collaboratore di Motociclismo FUORIstrada.



 
 

Non hanno risparmiato sulle indicazioni gli organizzatori indicando anche le distanze.

 
 

Presente come sempre l’assistenza Beta con Nicolò Funaioli.

 
 

Foto di gruppo dei ragazzi del Team Locca Miglio per salutare Davide Coppi, assente a forno d’Ono.

 
 

Non poteva mancare, anche se in veste di spettatore Samuele Zuccali, vincitore del Trofeo 2013 ora entrato a far parte dello Show Action Group.


 
 

Per rendere più agevole l’ingresso dei più giovani in zona ecco la soluzione adottata dal Collebeato, due ingressi distinti.

 
 

“Ora ti faccio vedere che passo i tre tronchi sulla ruota dietro” questa la dichiarazione di Massimo Ceschetti prima di entrare alla zona 9…forse osservando la foto l’ultimo l’ha passato con la piastra… di certo a Massimo non manca la capacità di scherzare e prendersi in giro.

 
 

Anche i seguidores si preparano scaldandosi, ecco papà Pedrinazzi intento a sciogliere i muscoli prima della gara.

 
 

Presente con la sua telecamera Francesco Maddiona il quale a breve pubblicherà il video della gara che, ritroverete sul sito www.masterbeta.it



 
 

Presente alle premiazioni anche il primo cittadino di Pertica Bassa, Manuel Nicola Bacchetti, particolarmente attento allo sport.

Il quale ha omaggiato il direttore di gara e il commissario con formaggio locale prodotto sui monti che circondano Forno d'Ono.





 
 

Bisogna essere pronti al mattino, ecco che Giulio Romei si è portato avanti con i lavori…





 
 

Continua il corso di alimentazione tenuto da Rino Sandrolini, eccolo al mattino intento a scegliere ed indicarci gli alimenti ideali prima della pratica sportiva…



 
 

Ci vediamo al Beta Day di Rignano sull'Arno.

 
 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu