Baceno 2018 17 Giugno lungo - Master Beta

Vai ai contenuti

Menu principale:

Baceno 2018 17 Giugno lungo

INFO

 


 
 

21 Giugno 2018


Masters Beta 2018 Baceno (Verbania) 17 Giugno 2018
classifiche e commento completo
organizzazione Motoclub Domo' 70



Giro di boa con il sole splendente per il Masters Beta andato in scena oggi a Baceno.

Il Motoclub Domo ’70 ha allestito una prova con zone dislocate in due aree: gli Juniores nel Campo Trial Davide Magliocco e gli over 16 intorno all’abitato di Baceno.

Grazie anche alla disponibilità dei comuni di Baceno e Crodo, la prova si è svolta senza problemi di code con i piloti che hanno terminato ampiamente entro le ore 16, termine per tutti della gara.

Cinque sezioni da ripetere tre volte per gli Juniores, otto per gli over 16 con l’ultima allestita con tronchi d’albero a due passi dalla partenza.
Terza tappa che ha visto nella giornata di sabato gli allenamenti della Beta School curati da Filippo Locca, Davide Zaccagnini e Pezzella Prisco in veste di istruttori.

A curare l’assistenza dei mezzi è stato come sempre Stefano Forzani, tecnico beta che ha seguito e dispensato consigli ai i piloti presenti nelle due giornate di Baceno.

Iniziata alle ore 9:30 i 75 piloti al via hanno finito ben prima delle ore 16 (orario di chiusura delle zone), così si è potuta anticipare la cerimonia di premiazione che ha visto i podi così composti.

Sì riparte praticamente da zero nella TR2.
Il confronto tra Emanuele Marchetti e Davide Coppi continua a Baceno e sicuramente si concluderà all'ultima zona di Rignano sull'Arno.
Il portacolori del team Trial Academy termina a 3 la giornata mentre il pilota del team Locca Miglio con un cinque alla zona 8 chiude a 10 cedendo la leadership in campionato al laziale per un punto.
Ritorna sul terzo gradino del podio Gianmaria Julitta che insieme a Coppi difende i colori del team Locca Miglio e torna ad occupare la terza piazza in campionato in solitaria con Giuliano Cellati (Team Cellati) ora quarto.

Resiste agli attacchi dei giovani Andrea Soulier che chiudendo a 2 riesce a conquistare la terza vittoria in altrettanti appuntamenti nella TR3.
Il pilota del team Rabino Sport è tallonato da uno scatenato Luca Leonelli,del motoclub Racing Imolese #96 che chiude con tre appoggi.
Senza alcuna velleità di classifica e spinto dalla voglia di partecipare alla gara di casa  Thomas Bucchi de Giuli regala al motoclub Domo '70 il terzo posto con 7 appoggi.
In campionato Soulier allunga su Lorenzo Valentich del team Pro Park portandosi a +11, terza forza nella generale è Luca Leonelli a 17 punti dalla vetta.

Assente alcune stagioni dalle gare Ugo Ambrogio ritorna alla vittoria con una prova condotta con grande attenzione.
Il cuneese del motoclub Alta Val Tanaro chiude nella TR3 OPEN con 5 punti la metà di Giuliano Fobelli presidente del Domo '70 che riesce a prevalere sul sempreverde Giorgio Donaggio del team Rabino Sport,  che  paga due cinque in zona chiudendo a 12.
Cambio al vertice della graduatoria di trofeo vista l’assenza di Marco Quartagno del Domo’70.
Il Nuovo leader è Donaggio con 49 punti tallonato da Ambrogio a quota 48 e terzi Quartagno e Fobelli.

Specialista delle moto d'epoca Fabio Minuzzo del motoclub Pollein vince anche alla guida della moderna beta evo la TR4.
Il valdostano con 6 penalità riesce a prevalere su Matteo Marenghi del motoclub Rio Lanza che nel primo giro commette ben 8 dei dieci punti totali.
Nuovo podio per Nicolò Casella del team Locca Miglio che termina con 27 penalità.
Campionato con nessuna variazione nella generale con Marenghi tabella rossa con 57 punti, 37 per Minuzzo e 30 per Davide Meytre del Motoclub Gustavo Boffa.

Dominio dei piemontesi nella TR4 OVER con Enzo Rolle del Valli del Canavese che aggiunge un altro tassello verso il successo finale chiudendo con un solo punto.
Nella prova di casa spiccano i piloti del Domo '70 con Giovanni Ferraris che chiudendo ad 8 è argento mentre Giovanni Adami del club organizzatore e supportato dal team Locca Miglio con 10 è bronzo e primo pilota alla guida di una 4 tempi.
Campionato che segna un allungo di Rolle a punteggio pieno (60 punti) seguito da Adami con 49 ed Andrea  Scaciga del Domo ’70 con 45.

Un nuovo successo per Hans Zenklusen del motoclub Illgraben nella TR5 che potrebbe portarlo a conquistare il successo finale del trofeo 2018 e diventate il primo straniero a vincere il Masters beta.
Un appoggio per lo svizzero in tutta la giornata che gli permette di  prevalere su un agguerrito Stefano Agostini del Domo '70 a +3  dal vincitore e Claudio Leonelli che proprio all'ultima zona prende un 5 che porta lo score totale a 10.
Diciasssette punti di vantaggio per il pilota elvetico dopo tre prove con Leonelli ad inseguire mentre terzo è ora Roberto Paiuzza con 35 punti.

Gara perfetta nella VINTAGE  per Marco Marranci su Beta TR 34 del 1989.
Il pilota del motoclub Colli Fiorentini chiude a zero precedendo Franco Pesce del Motoclub La Guardia, avversario diretto in campionato che con la Techno 1999 termina con 3 appoggi.
Si risolverà con tutta probabilità a Rignano sull’Arno il campionato 2018 della Vintage con Franco Pesce sempre leader con 54 punti mentre Marco Marranci è secondo con 40.

Juniores scatenatissimi nelle zone tracciate nel Trial Park Davide Magliocco.

La classe riservata ai piloti più esperti tra gli under 16, la JUNIORES A, vede il secondo successo stagionale di Cristian Bassi del Team 3D che con tre giri ad un punto ciascuno riesce a prevalere di un punto su Simone Soulier del Team Rabino Sport.
A decretare il terzo posto è il maggior numero di passaggi ad uno di Emanuele Valletta del Trial Team Academy che termina come Mattia Piana del team Locca Miglio a 17.
Novità nella graduatoria generale dopo Baceno con Bassi che guadagna tre punti su Soulier (57 a 52) mentre sale al terzo posto Valletta con 43.

Tripletta ottenuta terminando tutta la gara a zero per Mirko Pedretti del Team 3D e iscritto alle Fiamme Oro nella JUNIORES B, il lombardo precede il portacolori del Team Trial Acedamy Antonio Cicchino che termina a 5 e Simone Lissa del Team Locca Miglio (16 punti).
Graduatoria di campionato fotocopia del podio odierno con Pedretti a quota 60, con 51 Cicchino e a 30 Lissa che però potrà scartare l’assenza della prova del Pro Park a fine stagione.

Tripletta e titolo matematicamente conquistato per Federico Menegatti nella JUNIORES C.
Il pilota del Team Pro Park chiude con senza nessun appoggio nelle quindici sezioni di gara.

La discriminante dei passaggi a zero permette di definire il vincitore della JUNIORES C1.
Gabriele Vietti Violi del gruppo sportivo giovanile delle Fiamme Oro conquista il successo nella gara di casa con sei appoggi.
Stesso punteggio ma un minor numero di passaggi a zero relegano al secondo posto il vincitore delle precedenti prove Thomas Bisaccia del Motoclub Rio Lanza, mentre vicinissimo al duo si testa è il portacolori del Motoclub La Guardia Matteo Cella con 9.
Campionato senza nessuna novità se non una classifica più corta con Bisacci leader con 57 punti, Vietti Violi a seguire con 50 e bronzo per Nicola Corsini del Team Cellati con 41.

Secondo titolo assegnato con due giornate d’anticipo per Alessandro Menna del Team Trial Academy che termina a 5 e conquista altri venti punti nella classifica generale della JUNIORES C2.  

Corona JUNIORES D in anticipo di due gare anche per Davide Doglio del Motoclub Albenga che, in sella alla Beta Minitrial Elettrica conquista la gara con 4 punti e conquista il terzo successo in altrettanti appuntamenti.

Qualche settimana e il circus del Masters Beta si ritroverà a Forno d’Ono (Bs) l’8 Luglio.



Foto e testo Christian Valeri

GALLERIA FOTOGRAFICA COMPLETA

CLASSIFICA

CLASSIFICHE DETTAGLIATE

 
 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu